NonSoloGossip

Curiosità, news e tanto altro dalla tv al web

Stasera premiazione dei David di Donatello, ecco i candidati

Stasera andrà in onda su Rai 1 la premiazione dei David di Donatello, il prestigioso premio cinematografico italiano.

La premiazione, rimandata di oltre un mese a causa del Coronavirus, sarà presentata da Carlo Conti e prevede 26 premiazioni.

Ecco i film e gli attori candidati ai premi.

 

Miglior film: Il primo re, Il traditore, La paranza dei bambini, Martin Eden, Pinocchio.

Miglior regia: Matteo Rovere (Il primo re), Marco Bellocchio (Il traditore), Claudio Giovannesi (La paranza dei bambini), Pietro Marcello (Martin Eden), Matteo Garrone (Pinocchio).

Miglior regista esordiente: Igort (5 è il numero perfetto), Phaim Bhuiyan (Bangla), Leonardo D’Agostini (Il campione), Marco D’Amore (L’Immortale), Carlo Sironi (Sole).

Miglior sceneggiatura originale: Bangla, Il primo re, Il traditore, La dea fortuna, Ricordi?

Miglior sceneggiatura non originale: Il sindaco del rione Sanità, La famosa invasione degli orsi in Sicilia, La paranza dei bambini, Martin Eden, Pinocchio.

Miglior attore protagonista: Toni Servillo (5 è un numero perfetto), Alessandro Borghi (Il primo re), Francesco Di Leva (Il sindaco del rione Sanità), Pierfrancesco Favino (Il traditore), Luca Marinelli (Martin Eden).

Miglior attore non protagonista: Carlo Buccirosso (5 è il numero perfetto), Stefano Accorsi (Il campione), Fabrizio Ferracane (Il traditore), Luigi Lo Cascio (Il traditore), Roberto Benigni (Pinocchio).

Miglior attrice protagonista: Valeria Bruni Tedeschi (I villeggianti), Jasmine Trinca (La dea fortuna), Isabella Ragonese (Mio fratello rincorre i dinosauri), Linda Caridi (Ricordi?), Lunetta Savino (Rosa), Valeria Golino (Tutto il mio folle amore).

Miglior attrice non protagonista: Valeria Golino (5 è il numero perfetto), Anna Ferzetti (Domani è un altro giorno), Tania Garribba (Il primo re), Maria Amato (Il traditore), Alida Baldari Calabria (Pinocchio).

Miglior film straniero: C’era una volta a Hollywood, Green Book, Joker, L’ufficiale e la spia, Parasite.

Miglior cortometraggio: Inverno, di Giulio Mastromauro (premio già assegnato).

Miglior produttore: Bangla, Il primo re, Il traditore, Martin Eden, Pinocchio.

Migliore autore della fotografia: Daniele Ciprì (Il primo re), Vladan Radovic (Il traditore), Francesco Di Giacomo (Martin Eden), Nicolaj Bruel (Pinocchio), Daria D’Antonio (Ricordi?).

Migliore musicista: L’orchestra di Piazza Vittorio (Il flauto magico di Piazza Vittorio), Andrea Farri (Il primo re), Nicola Piovani (Il traditore), Dario Marianelli (Pinocchio), Thom Yorke (Suspiria).

Migliore canzone originale: Festa (Bangla), Rione Sanità (Il sindaco del rione Sanità), Un errore di distrazione (L’ospite), Che vita meravigliosa (La dea fortuna), Suspirium (Suspiria).

Migliore scenografia: Nello Giorgetti (5 è il numero perfetto), Tonino Zera (Il primo re), Andrea Castorina (Il traditore), Dimitri Capuani (Pinocchio), Inbal Weinberg (Suspiria).

Migliore costumista: Nicoletta Taranta (5 è il numero perfetto), Valentina Taviani (Il primo re), Daria Calvelli (Il traditore), Andrea Cavalletto (Martin Eden), Massimo Cantini Parrini (Pinocchio).

Migliore truccatore: Andreina Becagli (5 è il numero perfetto), Roberto Pastore, Andrea Leanza, Valentina Visintin e Lorenzo Tamburini (Il primo re), Dalia Colli e Lorenzo Tamburini (Il traditore), Dalia Colli e Mark Coulier (Pinocchio), Fernanda Perez (Suspiria).

Miglior acconciatore: Marzia Colomba (Il primo re), Alberta Giuliani (Il traditore), Daniela Tartari (Martin Eden), Francesco Pegoretti (Pinocchio), Manolo Garcia (Suspiria).

Migliore montatore: Gianni Vezzosi (Il primo re), Jacopo Quadri (Il sindaco del rione Sanità), Francesca Calvelli (Il traditore), Aline Hervé e Fabrizio Federico (Martin Eden), Marco Spoletini (Pinocchio).

Miglior suono: 5 è il numero perfetto, Il primo re, Il traditore, Martin Eden, Pinocchio.

Migliori effetti visivi VFX: Giuseppe Squillaci (5 è il numero perfetto), Francesco Grisi a Gaia Bussolati (Il primo re), Rodolfo Migliari (Il traditore), Theo Demeris e Rodolfo Migliari (Pinocchio), Luca Saviotti (Suspiria).

Miglior documentario: Citizen Rosi, Fellini fine mai, La mafia non è più quella di una volta, Se c’è un aldilà sono fottuto. Vita e cinema di Claudio Caligari, Selfie.

Valeria Carolini

Musica, film, tv, tanti libri e tanto caffè. Classe ’96, uno degli ultimi anni del millennio, l’anno di Ron e Tosca, “vorrei incontrarti fra cent’anni”. La mia filosofia? “Vivi la tua vita come vuoi, e non come vorrebbero gli altri!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *