NonSoloGossip

Curiosità, news e tanto altro dalla tv al web

Tv: Zenimation, viaggi zen con Disney da Tarzan a Frozen

(ANSA) – ROMA, 22 MAG – Ascese dalla terra al cielo, oltre le le nuvole, fino all’Olimpo in Hercules o per raggiungere le navi volanti del Pianeta del Tesoro; l’ubriacatura di colori e suoni del cyberspazio in Ralph spacca internet; l”uomo scimmia’ e Jane che si sfiorano per la prima volta le mani in Tarzan. La spericolata corsa di Elsa a filo sul mare grazie a Nokk, spirito d’acqua che si manifesta sotto forma di cavallo in Frozen 2 – Il segreto di Arendelle. Tessiture di cinema, animazione, emozioni e suggestioni sensoriali che la Disney raccoglie in Zenimation, la nuova serie antologica divisa in 10 mini percorsi tematici (fra gli altri, Acqua, Notte, Il Volo, Scoprire, Serenità, Leggerezza) con puntate di circa 5 minuti ognuna, al debutto sulla piattaforma Disney+.
    ‘Rinfresca i tuoi sensi con un momento di consapevolezza’: è lo slogan degli episodi, che guidano il pubblico in immersioni originali e antistress nei capolavori e nei film animati meno conosciuti della Casa Madre di Topolino. La serie, creata e montata da David Bess (La principessa e il ranocchio, Rapunzel) nasce per rendere omaggio “agli artisti dell’immagine e del suono che hanno fatto la storia de film dei Walt Disney Animation Studios”. Scene iconiche e altre da riscoprire, ‘scrivono’ senza soluzione di continuità nuove storie.
    Composizioni dominate dalla ri-creazione dei suoni ‘naturali’ (sono state tolte le colonne sonore) ed evitando atmosfere documentaristiche (non sono indicati i titoli delle pellicole e non ci sono voci narranti). Si sale sul tappeto volante di Aladdin. Ci si aggrega all’eterno bambino Peter Pan con Wendy, Gianni e Michele nel giro sopra i tetti di Londra, o si nuota in fondo al mare con la Sirenetta.
    Un affresco che unisce culture e differenze di credo e tradizioni, voglia di passato e di futuro. Senza dimenticare due ingredienti fondamentali nel racconto Disney: la centralità delle famiglie declinate nelle forme più diverse e dell’amicizia. Dalle stirpi reali, al legame fra Hiro e il morbido e candido robot infermiere Baymax (Big hero 6). (ANSA).
   

Fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *